Le RCAuto online


A proposito di internet è bene sfatare alcuni miti riguardo alla pericolosità di stipulare le polizze auto online. Con dei piccoli accorgimenti e un pò di pazienza è possibile stipulare RCAuto più convenienti rispetto a quelle stipulate presso un’agenzia sul territorio.

Questo è possibile perchè le assicurazioni stipulate online hanno per la compagnia un costo di acquisizione del cliente inferiore all’agenzia di stanza sotto casa che invece deve fare fronte al costo del personale dell’agenzia, dell’eventuale agente, dei locali e delle spese accessorie.

Questo risparmio della compagnia assicuratrice viene in parte trasformato in sconti sulle tariffe per chi si assicura online.

L’importante è invece verificare una condizione essenziale per poter stipulare con tranquillità una polizza online: la compagnia scelta deve essere regolarmente abilitata e, se straniera, deve essere tra quelle ammesse ad operare in Italia.

Ci si potrebbe infatti trovare nella scomoda situazione di aver pagato un’assicurazione auto non conforme alle nostre disposizioni assicurative nazionali sull’obbligo della RCA. E’ bene perciò visitare il sito dell’ISVAP per qualsiasi dubbio sull’autenticità della compagnia assicurativa.

Preventivi online

Fatto questo online è possibile ottenere numerosi preventivi RCAuto, gratuiti e senza alcun impegno, da stampare e confrontare, prima di scegliere la compagnia giusta per noi.

I preventivi, anche quelli online, in cui si rilasciano tutti i dati veritieri sono sempre validi per 60 giorni, per cui è importante non lasciarsi abbindolare dagli agenti al momento della firma con l’aggiunta di clausole non previste in sede di preventivo.

Inoltre bisogna fare attenzione alle garanzie che vengono offerte dalle polizze. Spesso alcune clausole di esclusione possono divenire, in caso di incidente, motivo di battibecchi, peraltro inutili con l’agenzia.

Un consiglio utile è di non aspettare l’ultimo giorno per rinnovare l’assicurazione auto. L’eventuale disdetta deve essere data alla compagnia almeno trenta giorni prima, a meno che la compagnia non vi imponga di pagare un premio con un aumento superiore al tasso di inflazione programmato.

In questo caso si può decidere di disdettare fino al giorno prima della scadenza dell’assicurazione. E’ utile ricordare inoltre che non ci deve essere nessun aumento del premio da parte dell’agenzia se questa non ha comunicato in precedenza le variazioni di contratto, tramite comunicazione scritta.

I preventivi assicurativi sono stilati da compagnie assicurative diverse. I prezzi possono quindi differire anche in maniera sostanziosa, in base dei vari parametri di cui tengono conto quest’ultime. Per tale motivo è sempre meglio richiedere più preventivi riguardo le assicurazioni auto a più istituti assicurativi.

Come già detto sopra questi preventivi sono validi (a patto di aver inserito i dati giusti) per 60 dalla data del preventivo.


Bonus Malus


Il calcolo del premio assicurativo viene preso in considerazione rispetto a diversi fattori.

Tra questi esiste infatti, una forma contrattuale denominata Bonus Malus che regola le polizze RCAuto. In base a questa, quando un contratto scade è sottoposto a rincari o riduzioni effettuate progressivamente. Il tutto viene determinato in base agli incidenti causati dall’assicurato.


A questo riguardo sono state istituite 18 classi di merito. Si inizia con la quattordicesima. Esiste un periodo (che dura un anno) in cui l’assicurato viene posto sotto osservazione, se in questo lasso di tempo costui ha fatto incidenti subisce un malus, cioè scende di due classi nella graduatoria e, di conseguenza, al successivo pagamento del premio assicurativo pagherà di più.

Al contrario, invece, se non ha fatto incidenti in quel periodo di tempo riceve un bonus e sale di una classe e riceverà uno sconto la volta successiva in cui dovrà pagare il premio


Le classi di merito


Ora andremo a spiegare un po’ come viene assegnata la classe di merito:

  • Chi si assicura per la prima volta entra sempre nella classe di merito numero 14.
  • Se dopo un anno non si procurano incidenti, la classe di merito diminuirà di un punto. Di conseguenza anche il premio assicurativo calerà, rendendo l’assicurazione più vantaggiosa ed economica rispetto l’anno precedente.
  • Se durante l’anno si causa un sinistro, si sale di due classi di merito. Alcune assicurazioni a seguito di un incidente lieve, con danni minimi, consentono di rimborsare la controparte con un conguaglio di tasca propria, ma conservando la propria classe di merito.
  • Il contraente ha diritto a conservare la propria classe di merito se cambia il proprio veicolo con un altro, di seguito ad una vendita, rottamazione o furto.
  • In caso di acquisto di un secondo veicolo, la compagnia assicuratrice sarà tenuta ad assegnare la classe di merito indicata nell’ultimo attestato di rischio (e non la 14esima).
  • La classe di merito anche in seguito ad un cambio di istituto assicurativo non cambierà.


La franchigia


La parte di danno che l’assicurazione non copre è denominata franchigia. La si stabilisce precedentemente alla stipulazione del contratto. Questa serve per non segnalare gli incidenti che rientrano in una certa somma e così evita che il malus sia messo in atto a danno della persona assicurata.


Ci sono polizze RC auto che non hanno il Bonus Malus, in queste la franchigia è un rimborso che la persona assicurata deve pagare alla compagnia assicurativa per i danni che lui ha causato. Ovverosia, la compagnia assicurativa pagherà chi ha subito i danni a causa del loro cliente e lo stesso poi dovrà pagare la franchigia come da accordi presi in precedenza.


Nel caso in cui la compagnia assicurativa debba sborsare una somma di denaro identica o minore alla somma pattuita per la franchigia, la compagnia non sarà tenuta a pagare nulla al suo cliente, al contrario se la compagnia dovrà pagare una somma di denaro superiore a quella della franchigia, questa pagherà solo la cifra in eccedenza.


Confronto assicurazioni

Il confronto delle assicurazioni è fondamentale, al fine di ricercare il contratto assicurativo che sia più adatto alle nostre esigenze e ci faccia anche risparmiare. Infatti, le polizze assicurative offerte dai vari istituti assicurativi presentano spesso prezzi differenti.

Lo strumento più veloce ed immediato per poter effettuare un confronto dell’assicurazione è rappresentato dai preventivi che possono essere richiesti direttamente online.

Tra i fattori presi in considerazione nel confronto delle assicurazioni sono inclusi oltre al prezzo, anche altri elementi. Infatti, altro elemento da dover tenere in considerazione è la struttura dell’impresa, quindi se le imprese messe a confronto presentano differenze con riferimento alle modalità per contattarle, se sui loro siti le informazioni sono chiare, se hanno numeri verdi, ecc.

Infatti, un contratto d’assicurazione, offerto da imprese assicurative marginali, che in un primo momento sembrava un vero affare può risultare una vera angoscia qualora manchino tali informazioni o nel momento in cui viene richiesto un indennizzo.

Nel confronto delle assicurazioni risulta, inoltre, importante tener conto di alcuni elementi che le diverse compagnie potrebbero applicare con riferimento a massimali, franchigie ed esclusioni. E’ bene scegliere polizze assicurative con massimali massimi, che sebbene a confronto con altra assicurazione, presentino un costo sicuramente superiore, permette al contraente di essere maggiormente coperto nel caso di un incidente. Infatti, nel caso di incidenti con feriti gravi o peggio, una polizza con massimali minimi molto spesso non risulta sufficiente per coprire tutti danni, e quindi l’eccedenza dovrà essere corrisposta dal contraente di tasca propria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *